Home Marketing Strategie e Zone di Affari nello Sport

Strategie e Zone di Affari nello Sport

Prima di operare nel settore sportivo attraverso iniziative e strumenti di comunicazione, è necessario quanto utile avere un quadro generale della zone di affari, nel quale si andrà ad interagire.

Ma come ottenere più informazioni possibili prima di operare all’interno di tali zone ?
La risposta a questo quesito è sempre la stessa e valida per qualsiasi azione che debba essere attuata sia essa in ambito sportivo che per il lancio di un brand o prodotto,ANALISI.

L’analisi, ci aiuta a capire cosa il mercato sta chiedendo in quel preciso momento, determina le criticità, i punti di forza e debolezza, nonchè le competenze necessarie.

Biiiglietto Signore grazie, Biiiiglietto! Iscriviti, manca poco alla gara!
C’è una differenza sostanziale da sport a sport, se nel calcio la vendita dei biglietti, non rappresenta più la totalità del bilancio economico sul quale fare affidamento per l’aumento degli introiti, in altri sport come per le maratone, le iscrizioni,  rappresentano la fonte primaria di guadagno per enti e associazioni.

E allora come coinvolgere gli utenti ad iscriversi o a recarsi allo stadio?
Dando loro sempre un esperienza emozionale, comodità, servizi e comunicando prima, durante e dopo l’evento sportivo.

Prendiamo in esempio l’ Ultra Trail du Mont Blanc. Gli organizzatori, la gente sul percorso e lo stesso tracciato trasmettono emozioni ai concorrenti, gli atleti ricevono assistenza ad ogni check points e le strutture ricettive concordano convenzioni ed agevolazioni.

Attraverso i canali social ed una piattaforma online ben fatta, comunicano in diretta l’evento, consentendo agli appassionati della disciplina sportiva, di seguire i propri beniamini, continuano a postare foto e video anche dopo la stessa gara, accrescendo così la voglia di partecipazione.

E allo stadio?
Stesso discorso vale per chi si reca allo stadio.
Una presentazione d’effetto, immagini che rievocano grandi successi, uno speaker che sappia coinvolgere i tifosi, trasporti, parcheggi custoditi e poltrone comode.

Sicurezza e meno barriere per un maggiore coinvolgimento dei fan. Agevolazioni per i più piccoli e premi fedeltà per i tifosi più assidui.
Campagna abbonamenti che sappiano emozionare, una su tutte la campagna dalla As Roma ” Io ci sono”.

Nel prossimo articolo analizzeremo la seconda zona di affari:
Pubblicità e sponsorizzazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest articles

Champagne for my players!

Perché dovremmo tifare Gravina? Di certo avrebbero potuto ridimensionare le pretese di vittoria, se al tifoso prometti risultati positivi, in qualche modo dovrai pur farlo! Magari...

Quelle scarpe antinfortunistiche che mi hanno portato in Grecia

Classe 1963, messo in minoranza in casa perché padre di tre magnifiche figlie e una bellissima moglie, a chiudere un quartetto tutto rosa. Michele...

Casareale Volley, nel segno di Incampo!

Un disteso Casareale Volley mette la “quarta” al Polivalente. I ragazzi della Trivianum si presentano a Gravina determinati ed euforici, al cospetto degli avversari casalinghi...

Huawei VeniceMarathon , ci siamo!

Dall’86 al 2018 dalla bissata doppietta di Bettiol alla vittoria rocambolesca dello scorso anno di Eyob Faniel.Già perché di rocambolesco c’è di fatto che...